MERALO' è un asilo nido autorizzato per bimbi da 9 a 36 mesi

Il nostro asilo nido è un luogo di vita quotidiana, perciò ricco di esperienze e relazioni significative; è un luogo dove ogni bambino trova occasione di gioco, curiosità, scoperta, socializzazione e conoscenza, in un luogo sereno e stimolante, e nel rispetto dei propri ritmi evolutivi.

L’asilo nido, nasce per agevolare i genitori che lavorano ma, allo stesso tempo, è l’offerta che una società propone per l’educazione dei propri cuccioli. Nato come luogo di gioco, l’asilo è diventato un vero e proprio spazio di apprendimento, una sorta di debutto in società dei bambini: è il luogo degli incontri stabili e continui con coetanei ( i pari ) e con adulti ( le educatrici ); è il luogo delle regole ( la società ) e della vita di gruppo ( lo spazio condiviso del noi ); è il luogo in cui sperimentare l’affetto e i sentimenti, al di fuori della famiglia ( autonomia psichica ).

Il bambino è una persona con particolari esigenze che va accompagnato alla scoperta del mondo, di se stesso, e di se stesso nel mondo, attraverso la conoscenza dei propri strumenti, come i 5 sensi e i meccanismi della ragione.

In quest’ottica, nel nostro nido, il bambino vive la sua giornata scandita da piccole ritualità che lo rassicurano e lo rafforzano ( il pasto, il sonno, il cambio ), e le alterna al gioco-attività, sia individuale, che di gruppo; le educatrici dunque, non svolgono solamente un ruolo di maternage e di vigilanza, ma il nostro ruolo più delicato è quello di guida per i bambini, di accompagnatrici alla scoperta di sé e degli altri, una sorta di Virgilio dell’aldiqua, che per i nostri bambini è un mondo completamente sconosciuto!

castello

lavagna

Notizie ed Eventi

a cura del team dell’Asilo Nido MERALO’                                                                                                                                                                           “Questo è il nostro compito nei confronti del bambino:                                                                                                                                                                                             dargli un raggio di luce, e...